Nuovi prodotti

Nuovi prodotti
Gaming PC Intel i5 10400F...
  • Nuovo
pc
Gaming PC Intel...
Gaming PC Intel i5 10400F - GT 730 2GB - RAM 8GB DDR4 2600Mhz - NVME 1TB -  Windows 11 Pro...
647,54 € Prezzo
Lenovo NB V15 82C500G5IX...
  • Nuovo
156-pollici
Lenovo NB V15...
Lenovo NB V15 82C500G5IX 15,6" i3-1005G1 8GB SSD256GB No Dvd W10
348,36 € Prezzo
Lenovo TS V15 Notebook...
  • Nuovo
156-pollici
Lenovo TS V15...
Lenovo TS V15 Notebook Intel Core i5 16" Full HD 8 GB 256 GB SSD 256 GB Windows 11 Home
458,20 € Prezzo
LENOVO NOTEBOOK ESSENTIAL...
  • Nuovo
156-pollici
LENOVO NOTEBOOK...
LENOVO NOTEBOOK ESSENTIAL 82C3003GIX N4020/4GB/256GBSSD/W10 HOME
212,30 € Prezzo
Tutti i nuovi prodotti
leftbanner- 01.jpg
Lenovo torna al comando della classifica dei maggiori produttori di PC, ma deve ringraziare Fujitsu

Lenovo torna al comando della classifica dei maggiori produttori di PC, ma deve ringraziare Fujitsu

Edoardo Carlo Ceretti 11/10/2018 ore 16:32 In calo Apple, con quasi 600 mila unità spedite in meno rispetto ad un anno fa.

IDC ha diffuso i dati relativi all’andamento del mercato dei PC, aggiornati al terzo trimestre di questo 2018. Un settore che complessivamente fa registrare una flessione dello 0,9% rispetto allo stesso periodo del 2017, un calo trascurabile che dimostra come le vendite di PC si stiano riprendendo, dopo la picchiata degli anni passati.

Al comando della classifica dei maggiori produttori al mondo ritorna Lenovo. Il colosso cinese conquista infatti il 24% delle quote di mercato complessive, frutto di oltre 16 milioni di unità spedite, distanziando HP (22,8%, 15,3 milioni di unità) quasi esclusivamente grazie alla joint venture siglata con Fujitsu. Al terzo posto si conferma invece Dell (17%, 11,5 milioni di unità), in crescita del 5,8% esattamente come Lenovo.

Molto distanziato il gruppo Acer, che si deve accontentare del 7,2% delle quote di mercato e di 4,8 milioni di unità spedite, pur in crescita rispetto ad un anno fa. Impressiona invece la netta flessione di Apple, che scende al quinto posto della classifica con il 7,1% delle quote e un calo dell’11,6% nelle unità spedite (4,7 milioni).